Expo 2015: dieci buoni motivi per andarci (+gallery)

expomila_(LucaBoldrini_CC-BY)

Dall’1 maggio nella zona di Rho Fiera a Milano è in corso l’Expo 2015, evento di rilievo globale dove 144 Paesi del mondo, assieme a quattro organizzazioni internazionali (Commissione Europea, Comunità Caraibica e Forum delle isole del Pacifico) e a varie aziende ed organizzazioni della società civile, dislocati in uno spazio espositivo di più di un milione di metri quadri, hanno dato vita ad un esposizione internazionale che si pone l’obiettivo di sensibilizzare i visitatori su tematiche molto importanti, quali l’alimentazione e la nutrizione.

Il tema dell’Expo 2015 infatti, è proprio “Nutrire il pianeta”, ed il compito delle varie nazioni partecipanti è proprio quello di dare dimostrazione del meglio delle proprie tecnologie, per riuscire a garantire una sana e corretta alimentazione a tutti i popoli del pianeta, promuovendo innovazioni per un futuro sostenibile.

Ogni stato, nel proprio padiglione, offre ai visitatori la possibilità di scoprire le proprie tradizioni alimentari e agricole, la propria cultura, i propri usi e costumi ed i propri territori, facendo vivere un esperienza al visitatore un esperienza extrasensoriali, anche attraverso l’ausilio di tecnologie multimediali.

Recarsi all’Expo quindi, è un’esperienza unica nel suo genere. Ecco dieci motivi per cui è consigliabile andarci:

  1. Si tratta di una manifestazione unica nel suo genere, dove è possibile scoprire, avere informazioni e farsi un’idea riguardante la cultura e le tradizioni di vari paesi del mondo. Per chi non ha la possibilità di viaggiare, recarsi all’Expo può essere una sorta di piccolo giro del mondo.
  2. In un unico luogo si fondono scienza, storia, natura, cultura, architettura, arte e design.
  3. È possibile scoprire come l’agricoltura e il cibo, e di conseguenza le nostre abitudini alimentari si evolveranno in futuro.
  4. In tutti i padiglioni viene posta particolare attenzione all’ambiente, ed infatti in ognuno di essi sono presenti spazi verdi.
  5. Sono presenti spazi dedicati a famiglie e bambini, che avranno l’opportunità di trascorrere del tempo divertendosi ed imparando nuove cose.
  6. È possibile assaggiare piatti tipici e cibi provenienti da vari paesi, preparati direttamente da cuochi locali, senza spendere cifre esorbitanti. Infatti, nonostante qualcuno voglia far passare il messaggio che il mangiare all’Expo abbia un costo elevato, nella maggior parte dei ristoranti non è affatto così. In alcuni posti è possibile avere un pasto completo anche con meno di dieci euro.
  7. È molto semplice arrivarci, sia in auto che con i mezzi pubblici. Sono inoltre presenti navette interne che facilitano il collegamento da un lato all’altro del Decumano, il viale principale dell’esposizione sulla quale si affacciano i vari padiglioni.
  8. Sono previsti sconti e riduzioni speciali del biglietto di ingresso, per famiglie, bambini, studenti, disabili e degli abbonamenti speciali (season pass) validi per tutta la stagione.
  9. L’ingresso serale costa appena cinque euro, quindi per chi fosse di Milano e vi si reca dopo le 19, può entrare ad un prezzo molto conveniente.
  10. Nonostante circolino molte voci negative, la quasi totalità dei visitatori ha espresso un grado di soddisfazione molto alto. Il costo del biglietto ripaga la qualità della manifestazione.

(Andrea Icardi, via it.Opinionspost.com)

___
Foto Luca Boldrini (4) CC-BY 2.0, Bratislavsky kraj (3) CC-BY 2.0, Luca Boldrini (5) CC-BY 2.0, Luca Nebuloni (4) CC-BY 2.0, verogabri (2) CC-BY 2.0

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google