Bratislava, per il gran caldo vietato accendere ceri nei cimiteri

cimitero-martinsky-brati_(SamkoPamko_CC-BY)

Il clima torrido e secco delle ultime settimane ha portato le autorità della capitale slovacca a prendere una misura drastica nei cimiteri gestiti dal servizio funerario comunale Marianum. Fino a nuovo avviso è fatto divieto assoluto di accendere ceri e candele nei camposanti. Almeno fino a quando le temperature non si rinfrescheranno o non arriverà la pioggia. Il rischio è che le fiammelle dei ceri, o i fiammiferi buttati senza attenzione sull’erba secca, potrebbero innescare incendi nei cimiteri, dove le lapidi delle sepolture sono spesso all’ombra di cespugli e alberi facilmente infiammabili alle alte temperature.

Ieri e oggi a Bratislava, come in altre località della Slovacchia meridionale, vige una allerta caldo di secondo grado. Secondo i meteorologi le massime della giornata potrebbero raggiungere i 37 gradi.

(Red)

__
Foto Samko Pamko CC-BY 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.