La Russia, l’Occidente, la propaganda e internet

russia-rublo_(wiki-CC)

Tutti avevano pensato dopo la caduta dell’Unione Sovietica che l’Occidente e la Russa avrebbero uniformato il loro modo di vedere le cose, insieme agli usi ed abitudini, soprattutto grazie alla grande diffusione delle tecnologie della comunicazione e soprattutto di internet. Con il web, si credeva, tutti avrebbero finito per credere le stesse cose, e avere una base culturale comune, globalizzata. Ma non è stato così. Uno degli esempi è il modo in cui Occidente e Russia si sono mosse nei confronti dell’incidente del volo MH17 della Malaysia Airlines, del quale è caduto pochi giorni fa il primo anniversario.

Se in Occidente le pur divergenti opinioni concordano sul fatto che l’abbattimento dell’aereo sia stato provocato da un missile sparato dai separatisti dell’Ucraina orientale, in combutta con i russi, a Mosca si continua ad accusare Kiev, che avrebbe provocato lo schianto del volo e la morte di 298 persone per mezzo di un caccia da combattimento, su regia degli americani. In questo articolo del Il Post il confronto delle diverse teorie e il ruolo che in tutto questo ha la propaganda russa e  il mondo dei media controllati da Mosca.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.