Eustream, meno gas nella rete di trasmissione slovacca nel 2014

gas_(wikipedia.org)

L’azienda di trasmissione del gas Eustream ha trasportato 46,5 miliardi di metri cubi di gas naturale l’anno scorso, con un utilizzo di circa il 50% della sua capacità totale, in calo rispetto ai 58,5 miliardi del 2013.

Gli utilizzatori principali dell’infrastruttura di transizione del gas in Slovacchia sono stati, secondo una relazione annuale dell’Autorità per l’energia URSO, la Russia con circa il 70% e Gazprom Export come maggiore utente singolo, la Germania (10%), l’Ucraina (5,74%), la Repubblica Ceca (3,63%) , e poi Gran Bretagna, Svizzera, Danimarca e Austria.

La rete slovacca di trasmissione del gas è lunga 2332 km ed è composta di un sistema di quattro-cinque tubi paralleli che portano il flusso dalla Slovacchia orientale verso ovest e l’Europa centrale e occidentale. Il transito di gas diretto all’estero vale il 70% dell’intero gas trasportato attraverso il territorio slovacco.

La Slovacchia ha l’ambizione di rimanere punto di transito fondamentale per il gas diretto a grandi clienti di Gazprom in Europa, come Germania e Italia, un obiettivo che si complica nel momento in cui Mosca ha mostrato l’intenzione di abbandonare l’Ucraina e costruire altri percorsi alternativi per il trasporto di gas naturale verso l’Ovest. Se e quando questo avverrà, la Slovacchia potrebbe perdere circa 1 miliardo di dollari in canoni annuali di transito, ma secondo alcuni analisti la ‘circumnavigazione’ dell’Ucraina avrebbe un troppo un costo elevato per poter essere economicamente sostenibile. In realtà, con i contratti attuali, la Slovacchia dovrebbe incassare i proventi del transito da Gazprom senza problemi fino al 2028, anche se il gigante russo non dovesse utilizzare la rete di Eustream.

(Red)

__
Foto Glenn Dillon CC-BY-SA 3.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.