Financial Times: Tsipras impari dalla Slovacchia

grecia_julianna brown CC-BY-NC-ND 18651765994)

In un lungo fondo pubblicato venerdì sul Financial Times a firma del capo del suo ufficio a Berlino Stefan Wagstyl, si fa un paragone tra l’attuale situazione della Grecia e la Slovacchia di fine anni ’90. E si suggerisce al governo di Atene, che il premier Tsipras ha appena sottoposto a un rimpasto, di guardare al periodo di riforme lanciato nel 1998 dal governo Dzurinda in Slovacchia. Dopo anni di era Mečiar, il Paese centroeuropeo era rimasto indietro nella corsa verso l’economia di mercato che gli altri satelliti dell’Urss stavano percorrendo a gran ritmo. Dzurinda fece dolorose riforme, portando la Slovacchia a uno sprint economico che le fece guadagnare in pochi anni un posto nell’Unione europea e a diventare la cosiddetta “tigre” dell’Europa centro-orientale (+10,7% il PIL nel 2006). Wagstyl, che critica il “protettorato UE” su Atene, invita il governo greco a convincere i suoi cittadini della necessità delle riforme, per un futuro migliore di questa e le prossime generazioni. La Grecia del 2015 è messa molto meglio della Slovacchia del 1998, conclude Wagstyl, senza parlare della Germania nel 1945. Leggi l’articolo sul FT.

___
Foto julianna brown CC-BY-NC-ND 2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.