Turismo dello shopping meno vantaggioso nel primo semestre con l’euro debole

shopping-retail-acquisti(freefoto_3844250895@flickr_CC)

In questa prima metà del 2015 andare a fare acquisti nei paesi vicini era meno vantaggioso per gli slovacchi. Colpa, secondo l’analista Dominika Ondrova di Postova Banka, della debolezza dell’euro, che si è svalutato negli ultimi mesi nei confronti delle valute dei paesi contigui (fiorino ungherese, corona ceca, zloty polacco) di una percentuale tra lo 0,5 e il 2,3%. Una situazione contraria a quella ideale – con la propria moneta che si rafforza rispetto alle valute stranieri – per chi desidera risparmiare con il cosiddetto fenomeno dello “turismo dello shopping”. Il trend di debolezza dell’euro è una conseguenza della svalutaizone della moneta unica europea nei confronti del dollaro, con il quale il cambio ha perso negli ultimi mesi circa l’8%.

(Red, Tasr)

___
Foto Ian Britton CC-BY-NC 2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.