Il rinnovo degli aerei della flotta governativa diventano questione politica

aereo_(Andy Nystrom 17451740472 CC-BY-NC)

Il governo della Slovacchia da tempo cerca una soluzione per il rinnovo della sua flotta aerea. Oggi una soluzione ci sarebbe: la Russia ha offerto alla slovacca due aeroplani. Ma il Ministero dell’Interno è ora di fronte a un dilemma senza soluzione. Se da un lato, l’offerta russa risolverebbe il problema di sostituire aeromobili ormai vecchiotti, dall’altro, fare affari con Mosca oggi, mentre l’UE ha deciso pochi giorni fa di proseguire con la politica delle sanzioni verso la Federazione Russa, anche con il placet slovacco, potrebbe rivelarsi un passo critico.

Inoltre, fare un acquisto diretto di importo rilevante senza una gara internazionale, come sarebbe il caso, porterebbe altre critiche, sia interne, sia dai paesi partner stranieri. In ogni caso, il ministero ci sta pensando. Altre offerte sono arrivate, sembra, da Austria, Svizzera e Stati Uniti.

Come ha ricordato nei giorni scorsi il portavoce del ministero, la Slovacchia «ha bisogno di un aereo in grado di fari voli intercontinentali e di almeno un aereo a medio raggio». Tra gli analisti c’è chi ritiene che non avrebbe senso fare acquisti dai russi di tecnologie di questo genere, proprio in un periodo nel quale la Slovacchia sta cercando di limitare la sua dipendenza dalla Russia, e rinnovare le proprie attrezzatura militari con tecnologia occidentale.

(Red)

__
Foto Andy Nystrom CC-BY-NC 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.