Le birre più economiche del mondo a Cracovia, Kiev e Bratislava

birra (foto Anders Adermark @flickr)

Il sito GoEuro.com ha pubblicato la classifica 2015 delle 75 città turistiche più economiche (e le più costose) dove bere una birra in Europa e nel mondo. Il Beer Price Index 2015 mostra che se globalmente il costo di una birra va da meno di due euro a oltre sei, un costo in generale sostanzialmente invariato (con qualche calo, qualche aumento e molti casi di stallo) rispetto al 2014. I minori consumi di birra si registrano al Cairo, appena 4 litri all’anno pro capite, mentre al contrario i più convinti consumatori si trovano a Bucharest  – ben 133 litri a testa all’anno, praticamente una bottiglia o lattina da 33cl al giorno, incluse donne e bambini (!). Sempre al Cairo la minore spesa pro capite, 25 dollari all’anno, mentre a Helsinki non badano letteralmente a spese per godersi una bionda schiumosa. Nella capitale finlandese (che è 68esima in classifica, ovvero ottava città più costosa) la spesa pro capite è addirittura di 1.542 dollari!

Per venire ai risultati del test-prezzo, la birra più economica la si può sorbire a Cracovia e a Kiev, a pari merito la media di una 33 cl comprata al supermercato o servita al bar, con 1.66 dollari, 1,50 euro al cambio odierno. C’è da dire che non conosciamo i metodi di comparazione o di rilevazione dei prezzi. Fatto sta che il risultato per Bratislava, che segue buona terza con una media (tra supermercato e bar) di 1,69 dollari (1,53 euro), ci sembra assai strambo dato che considera un prezzo al market di ben 1,04 euro per 33 cl, molto fuori dalla realtà per chi frequenta i negozi della capitale slovacca.

Comunque sia, a questo link l’intera classifica. Ognuno si faccia le sue valutazioni. Dimenticavamo: le birre piccole più ‘salate’ le potete bere a Ginevra, Hong Kong e Tel Aviv, tutte intorno ai 6 euro. Naturalmente non è sempre colpa (solo) di baristi ladri: il caso della Svizzera ad esempio, che vede anche Zurigo tra le 15 città più costose, è dovuto alla drastica rivalutazione del franco svizzero avvenuta di recente per lo sgancio dall’euro nel gennaio di quest’anno, e le città degli Stati Uniti hanno visto nell’ultimo anno una parallela rivalutazione della loro moneta nei confronti dell’euro.

(Red)

__
Foto Anders Adermark CC-BY-NC-ND 2.0

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.