Tra classica ed elettronica, tutto esaurito per il concerto di Fabrizio Paterlini a Bratislava

fpaterlini_(IIC)

Tanta energia al concerto di Fabrizio Paterlini che ha fatto registrare il tutto esaurito all’Auditorium della Radio Nazionale Slovacca, a conclusione dell’VIII edizione del Festival “Dolce vitaj”. L’evento, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura, ha ottenuto grande successo, testimoniato anche dalle numerose richieste di prenotazione che, negli ultimi giorni, ammontavano al doppio dei 550 posti a disposizione.

Che l’evento fosse qualcosa di molto speciale si percepiva già da prima dell’inizio con l’atmosfera di forte attesa, con centinaia di persone con o senza prenotazione che speravano di entrare un’ora prima dell’inizio.

Il pianista mantovano non ha sicuramente deluso le attese dei fan, suonando una selezione di brani tratta in particolare dai suoi ultimi 3 album “Now”, “Autumn stories” e “The Art of the Piano”, con meravigliosi innesti di musica elettronica nei pezzi di recente produzione, alcuni dei quali eseguiti per la prima volta in assoluto, tra cui “Carpathian Mountains”, scritta per la capitale slovacca e davvero in grado di catturare la bellezza che contraddistingue la caratteristica catena montuosa che abbraccia anche Bratislava.

fpaterlini-(IIC)

Con una strumentazione appositamente portata dal pianista, il concerto ha preso dinamiche particolari con momenti in cui le sonorità ricordavano i migliori Pink Floyd o un dj set di Moby. Realmente toccante anche il medley dedicato ad “Autumn stories”, scritto dall’artista ispirandosi alle atmosfere soffuse dell’autunno padano.

Tuttavia Paterlini, non ha dimenticato le sue radici classiche, eseguendo brani come “After the rain there will always be the sun”, “Not for the past, not from the future”, “Darkness is not the opposite of light”, con l’accompagnamento di tre noti musicisti slovacchi come Pavel Bogacz jr. (violino), Martin Petrik (viola) e Karolina Hurayova (violoncello).

Il pubblico, definito da Paterlini l’ottava nota, ha per tutto lo spettacolo seguito con attenzione, fino a concedere una meritata standing ovation finale; “Wind song”, per solo piano, ha concluso questo straordinaria condivisione collettiva di emozioni.

Questo concerto che molti ricorderanno a lungo, era anche inserito nel programma dell’Estate culturale di Bratislava 2015 ed aveva il Patrocinio del Ministro della Cultura slovacco Marek Maďarič.

(Marco Gerbi)

__
Vedi qui le immagini della serata.

Foto IIC Bratislava

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google