RS – Rassegna stampa di giovedì 9 luglio 2015

Prime pagine di oggi, giovedì 9 luglio 2015

rassegna rsrs

Sulle prime pagine dei quotidiani continuano a tenere banco le ultime notizie sulla Grecia, in particolare con il discorso tenuto ieri da Tsipras a Strasburgo e le pressioni americane per arrivare a un taglio del debito. In prima pagina, ma senza le attenzioni che qualche anno fa una notizia del genere avrebbe ricevuto, c’è anche la condanna di Berlusconi a tre anni per aver comprato il voto di un senatore. A trovare uno spazio di primo piano è anche il crollo della borsa cinese, che spaventa i mercati.

Repubblica apre con le due notizie di giornata: “Tsipras apre alle richieste Ue. Cina shock, crolla la borsa”. Ma l’aspetto più importante di quanto sta avvenendo nel Vecchio Continente è forse il ruolo giocato dagli Stati Uniti, sintetizzato dalCorriere della Sera: “Europa e America divise sulla Grecia”, con Obama che chiede il taglio del debito. Per la Stampa, invece, “Tsipras attacca le banche e chiede 50 miliardi alla Ue”.

Una notizia che compare solo sui quotidiani di centrodestra, invece, è quella della proposta dell’Inps sulle pensioni. Per il Giornale: “Nuovi tagli e tasse alle pensioni. Così l’Italia a un passo dalla Grecia”; per Libero: “Ecco le pensioni di Renzi. Ci ridurranno come i greci”. Curiosa la prima pagina de Il Tempo, che parte dalla condanna di Berlusconi per titolare: “E adesso processateli tutti”. Ma tutti chi? Gli “accusati” sono i 200 parlamentari che in questa legislatura hanno cambiato partito. Il parallelismo, però, non regge.

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

 

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.