L’UE investe per la diversificazione del combustibile nucleare nei reattori slovacchi

nucleare_(iaea_imagebank_8567098379@flickr_CC)

La società americana Westinghouse Electric Company e otto partner europei, tra i quali la società slovacca VUJE, hanno ricevuto 2 milioni di euro di finanziamento da parte dell’Unione europea che dovranno essere utilizzati per la diversificazione delle forniture di combustibile per i reattori russi di tipo VVER, di cui sono dotate le centrali nucleari slovacche.

L’idea è di iniziare anche in Slovacchia a produrre energia nelle centrali nucleari (oggi sono in funzione quattro reattori, due a Jaslovske Bohunice e due a Mochovce che è in fase di raddoppio) senza più necessariamente doversi rifornire per il combustibile dai fornitori russi.

(Fonte vEnergetike.sk)

___
Foto IAEA Imagebank CC-BY-NC-ND 2.0

1 Commento

  1. Rallegramenti.La notizia positiva con l’ augurio che vendiate l’ energia elettronucleare all’ Italia. Mi rammarico che l’ Italia sia uscita dal nucleare. Francesco Zanatta

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.