Duda a Milano, per lui cinque anni in nerazzurro

duda_(video-RavProductions)

È ufficiale, forse: il 20enne nazionale Ondrej Duda è dell’Inter, secondo quanto scritto riferiva sabato Šport.sk. Per lo slovacco di Snina (regione di Prešov) numero 10 i nerazzurri pagheranno, secondo Eurosport, 5 milioni di euro più bonus per un altro milione circa al Legia Varsavia, dove “Dudinho”, così era stato soprannominato, giocava da 2012, con i polacchi che lo avevano preso prima in prestito, poi riscattato per appena 300 mila euro. Considerato da alcuni l’erede di Marek Hamšik, il trequartista Duda ha qualità, estro e personalità, ed è veloce e tecnico, caratteristiche hanno fatto gola all’Inter di Mancini con cui ora ha firmato un contratto di cinque anni.

L’accordo, secondo Pravda.sk, non sarebbe in realtà ancora arrivato, e mentre l’Inter offre 4 milioni il Legia ne chiede 6. Decisivo sarebbe un incontro nel giro di qualche giorno.

Allevato nella squadra della città natale Snina, Duda è passato nel 2012 al Košice nella Serie A slovacca (la Foruna Liga). Poi il prestito al Legia Varsavia nel febbraio 2014, che subito lo riscatta per 300mila euro. In questa stagione, sul un totale di 45 presenze ha fatto 5 gol con 4 assist in campionato, 3 reti in Europa League e 4 apparizioni ai preliminari di Champions League. Nella nazionale della Slovacchia ha già 2 presenze e un gol, dove è alternato ad Hamšik.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Nella sua prima dichiarazione in nerazzurro Duda ha detto di volersi imporre ad alti livelli. «Per me è una sfida enorme ed è naturale che provi un senso di grande rispetto. Voglio impormi a testa alta in un campionato competitivo con avversari di grande livello, mi dà una motivazione straordinaria affinché possa migliorare e lavorare sempre più su me stesso. Per me adesso si prospetta una grande opportunità».

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

(Red, it.eurosport.com)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.