In vigore da luglio nuove norme unificate per elezioni e finanziamento delle campagne

elezioni_fotointernet

È entrata in vigore l’1 luglio la nuova regolamentazione delle elezioni in Slovacchia approvata alla fine dello scorso anno, che prevede una unificazione delle principali regole per tutti i tipi di elezioni e referendum. A partire dal prossimo voto parlamentare del marzo 2016, la nuova legge prevede norme più restrittive tra l’altro nella gestione delle campagne elettorali e nella trasparenza del finanziamento dei partiti, ricevendo anche gli elogi del Consiglio d’Europa che ha tolto ha Slovacchia dalla lista di osservazione proprio nel campo del finanziamento della politica.

Sarà creata una Commissione statale per le elezioni e la vigilanza sul finanziamento dei partiti politici, un organismo indipendente che supervisionerà tutte le operazioni di voto. Le campagne elettorali dovranno osservare una moratoria unica di 48 ore prima dell’apertura dei seggi (fino ad oggi erano in vigore termini diversi), un tetto di spesa unico per tutti i tipi di elezioni, e l’obbligo di aprire “conti correnti trasparenti” per il finanziamento della campagna elettorale dei candidati. Il divieto di pubblicare sondaggi di opinione sarà esteso a un periodo da 14 giorni prima del voto fino alla chiusura dei seggi, e sono state messe in chiaro le diverse sanzioni per i diversi tipi di violazione delle regole. Verrà anche standardizzato il formato delle schede di voto, e gli elettori dovranno soltanto cerchiare i loro candidati preferiti o le risposte ai referendum.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.