Belgrado celebra Gavrilo Princip a un secolo dall’attentato che infiammò l’Europa

grande-guerra_1914

La Serbia ha inaugurato domenica a Belgrado una statua in bronzo di Gavrilo Princip, l’uomo considerato responsabile della scintilla che fece scoppiare il primo conflitto mondiale. Princip, diciannovenne autore dell’attentato con cui fu assassinato l’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono d’Asburgo, e sua moglie Sofia a Sarajevo il 28 giugno 1914, esattamente 101 anni fa, è ancora una figura ambigua. Se la maggioranza dei serbi lo considera un eroe pan-slavo, una immagine promossa anche durante la Jugoslavia socialista, molti altri cittadini dei Balcani lo ricordano come assassino, terrorista e fanatico nazionalista, il cui atto scatenò una guerra che lasciò sul terreno 10 milioni di soldati e riscrisse l’ordine mondiale conosciuto fino ad allora. L’omicidio di Francesco Ferdinando provocò una crisi diplomatica tra Austria e Serbia e a un ultimatum di Vienna a Belgrado, che portò alla dichiarazione di guerra un mese dopo, il 28 luglio 1914, atto che è ritenuto la causa principale dello scoppio della prima guerra mondiale.

gavriloprincip_(foto_wikimedia)
Nello scoprire la statua in una piazza vicino al palazzo del governo e al ristorante dove Princip e i suoi complici hanno progettato l’omicidio, il presidente serbo Tomislav Nikolic ha detto che «oggi non abbiamo paura della verità». «Gavrilo Princip era un eroe, era un simbolo di un’idea di liberazione», un «assassino di tiranni, un portatore dell’ideale europeo della liberazione dalla schiavitù». Gli altri, ha concluso il suo intervento il presidente, «pensino quello che vogliono».

La statua in bronzo alta due metri è stato un regalo della Repubblica autonoma Serba di Bosnia (Republika Srpska), una delle due regioni che condividono il potere in Bosnia dalla guerra etnica del 1992-95 in cui furono uccise 100.000 persone. Gli stessi serbo-bosniaci avevano inaugurato una statua simile di Princip lo scorso anno, nel centenario dell’attentato, in località Istocno Sarajevo.

Princip, a cui fu risparmiata la condanna a morte perché non ancora 20enne, morì di tubercolosi nella sua cella nel 1918.

Qui sotto il presidente Nikolic all’inaugurazione ufficiale della statua.

(Red, fonte Ansa, Reuters)

__
Foto: Wikicommons

1 comment to Belgrado celebra Gavrilo Princip a un secolo dall’attentato che infiammò l’Europa

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google