Premio da museo svizzero per l’artista slovacco Martin Kollar

L’artista slovacco Martin Kollar ha vinto la prima edizione del Prix Elysée, un premio del Musée de l’Elysée di Losanna in collaborazione con Parmigiani Fleurier, che ha l’obiettivo di sostenere gli artisti nel campo della fotografia. Kollar è stato scelto da un gruppo di otto finalisti tra 411 candidati in totale. Gli otto selezionati sono stati oggetto di una mostra collettiva presso lo stesso museo, e a Kollar andranno 80.000 franchi per la creazione del progetto da lui proposto, “Arrangiamenti provvisori”, e la pubblicazione di un libro. Il lavoro di Kollar, premiato per la “qualità tecnica delle sue fotografie e lo spirito che riflettono”, tenta di catturare momenti transitori nel tempo, che rivelano un sentimento fugace di provvisorietà così come l’impermanenza del paesaggio descritto. Egli si riferisce a questi momenti come “conflitto di trasferimenti”.

A Kollar sarà dedicata l’11 luglio prossimo una serata speciale durante il prestigioso Festival di Fotografia Rencontres d’Arles al Théâtre Antique di Arles, in Provenza.

Martin Kollarè nato nel 1971 a Žilina e ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti (VSVU) di Bratislava per poi diventare fotografo freelance e lavorare nel cinema. Ha lavorato ad una serie di documentari e film. Per il suo lavoro fotografico ha ricevuto numerose borse di studio e premi prestigiosi anche all’estero. Ha esposto tra l’altro a Parigi a Shanghai, e ha pubblicato tre libri.

Qui una galleria fotografica del progetto. Qui la brochure dedicata a Kollar per la vittoria del Prix. Per altre info vedi il sito www.martinkollar.com/.

(Red)

__
Foto: Provisional Arrangement, © Martin Kollar  

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.