Tunisia: volo di Stato riporta in patria gli slovacchi. Fico: gli attacchi islamici aumenteranno

Poco dopo la mezzanotte di domenica un aereo speciale del governo è atterrato a Bratislava proveniente da Monastir, in Tunisia, riportando a casa 116 turisti slovacchi. Questo numero era composto da vacanzieri che hanno scelto di rientrare dalla stazione balneare di Sousse prima della fine del loro soggiorno nel Paese magrebino dopo che un attacco di un terrorista armato di kalashnikov venerdì 26 giugno ha fatto 39 persone vittime, soprattutto stranieri, sparando sulla spiaggia di un resort. Un numero non ancora definitivo dato che tra le diverse decine di feriti ce ne sono alcuni in condizioni molto critiche.

L’aereo, che era già disponibile il venerdì stesso dell’attentato, per l’operazione di rimpatrio ha dovuto attendere domenica in attesa del permesso delle autorità tunisine, che è arrivato sabato sera, ha comunicato il ministero degli Affari esteri ed Europei slovacco.

Al momento non si hanno notizie di morti di nazionalità slovacca, mentre si sa per certo di alcune vittime britanniche, tedesche e belghe.

Il Primo ministro Robert Fico nel “venerdì nero” che ha visto spargere sangue in Francia, Tunisia e Kuwait, ha condannato con forza la violenza diffusa da chi aderisce allo Stato Islamico (IS). Parlando il sabato alla Radio Slovacca Fico si è detto convinto che gli attacchi terroristici aumenteranno fino a quando non si metterà «ordine in Paesi come la Libia e l’Iraq». Quanto successo dimostra chiaramente, ha detto, che «non è sufficiente abbattere un regime e uccidere Gheddafi, ma ci deve essere anche un piano B: che cosa accadrà al Paese» dopo. Sono Paesi scossi da scontri militari nei quali non si è stati in grado di stabilire un regime in grado di governare», ha detto, aggiungendo che la Libia in particolare è un covo di terroristi e un serbatoio di rifugiati.

(Red)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.