Il compositore da Oscar James Horner aveva radici slovacche (video)

horner_(dalekhelen 6876451320 CC-BY-NC-SA)

Il noto compositore statunitense di colonne sonore cinematografiche e direttore d’orchestra James Horner, morto il 22 giugno a 61 anni in un incidente con il suo piccolo aereo biposto nel sud della California. Arrivato nel mondo del cinema grazie alla scrittura delle musiche per il film The lady in red nel 1979, da allora ha composto circa 100 colonne sonore, tra cui le due più vendute di sempre: Titanic (1997) e Avatar (2009). Sue le note di anche altri film di grande successo come Aliens – scontro finale, Braveheart, A Beautiful Mind, Gorky Park, Il nome della rosa, Apollo 13, Casper, La tempesta perfetta, diversi di loro vincitori di numerosi Oscar. Le sue musiche sono state candidate diverse volte agli Oscar, ma la statuetta dorata gli è arrivata “solo” per Titanic, sia per la colonna sonora che per la canzone principale, My heart will go on, entrambi vincitori anche dei Golden Globe. Ha poi ottenuto diversi altri premi.

https://youtu.be/lQXsGg_thSQ

In questi giorni i media slovacchi si sono resi conto che Horner, nato a Los Angeles nel 1953, aveva un padre slovacco, originario di Holič (nella Slovacchia occidentale vicino al confine ceco), emigrato negli Stati Uniti nel 1935, quando aveva 25 anni. Harry Horner ha fatto una carriera di successo come art director a Hollywood e regista di film e programmi tv, lavorando tra gli altri con nomi come George Cukor, Sydney Pollack.

Si può dunque aggiungere anche il nome di James Horner alla lista dei personaggi di Hollywood conosciuti da enormi platee di fans in tutto il mondo che hanno insospettabili radici slovacche. Tra essi Angelina Jolie, Paul Newman, Steve McQueen, Tony Curtis e Audrey Hepburn.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

(Red)

Foto dalekhelen CC-BY-NC-SA 2.0

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.