30 anni di Schengen

schengen

Mentre il continente è in subbuglio per l’invasione di immigrati dal Mediterraneo; mentre alcuni Stati membri chiudono temporaneamente le loro frontiere come la Francia con l’Italia per evitare l’invasione; mentre l’Italia ipotizza ritorsioni e Maroni (il governatore della Lombardia) sollecita di uscire per un po’ dall’Area Schengen e sospenderne i patti, creando così caos a livello continentale; mentre il governo ungherese decide all’improvviso di costruire un lunghissimo e altissimo muro al confine con la Serbia per bloccare i clandestini; mentre succede tutto questo, i Patti di Schengen compiono 30 anni.

La convenzione di Schengen è un trattato tra diversi stati membri dell’Unione europea (ma anche alcuni che non lo sono come Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein), i cui lavori di preparazione sono durati per dieci anni, tra il 1985 e il 1995. Ufficialmente i confini sono stati aboliti tra gli Stati membri il 1° gennaio 1993, e da quel momento è stato possibile viaggiare attraverso le frontiere senza controlli doganali.

Il trattato è partito nel 1985 con cinque Stati – Benelux (Belgio, Olanda e Lussemburgo), Francia e Germania – anche se gli accordi sono divenuti operativi dieci anni dopo. Si sono poi aggiunti Italia (1990) Spagna e Portogallo (1991), Grecia (1992), Austria (1995), Finlandia, Svezia e Danimarca, Islanda e Norvegia (1996), tutti gli Stati della Nuova Europa entrati nell’UE nel 2004 meno Cipro (2007, inclusa la Slovacchia), Svizzera (2008) e Lichtenstein (2011). Alcuni di questi, come anche Regno Unito e Irlanda, godono di un regime limitato e particolare, mantenendo in parte i controlli doganali e/o delle persone.

Schengen II

Il trattato ha dato la possibilità a milioni di persone di viaggiare senza limiti all’interno di uno spazio enorme dell’Europa, come se si muovessero da una provincia all’altro, o da una regione all’altra, dello stesso Paese. Ogni anno in Europa si registrano 1,25 miliardi di viaggi all’interno dello spazio Schengen, un’area oggi composta da 26 Stati che ospitano  nel complesso oltre 400 milioni di europei.

La Slovacchia ha aderito alla zona di libero movimento nel dicembre 2007. L’attuale Area Schengen comprende tutti gli Stati membri dell’Unione Europea ad esclusione del Regno Unito, Irlanda, Cipro, Bulgaria, Romania e Croazia, con paesi terzi associati che sono Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google