Made in Italy: tutela UE contro i falsi, che all’estero valgono 54 miliardi

italiansound_parmesan_(elab.BS)

La Corte di giustizia europea ha appena sentenziato che l’etichettatura di un prodotto alimentare non deve indurre il consumatore in errore. Un precedente che potrebbe trasformarsi in un assist per le aziende danneggiate dall’Italian sounding, la pratica di far passare per italiani, attraverso il nome o la confezione, alimenti che non lo sono, che però secondo il Ministero dello Sviluppo economico valgono qualcosa come 54 miliardi di euro, o 147 milioni al giorno, oltre due volte le esportazioni di prodotto genuino italiano, ferme a 23 miliardi all’anno.

Leggi l’articolo su ilfattoquotidiano.it.

Immagine: elab. BS

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.