Slovenské Elektrárne: Robert Fico rimanda incontro con Enel a Roma

Fico_(EU Council 19032015 16863792022 CC-BY-NC-ND)

Il capo del governo slovacco Robert Fico ha rinviato la sua visita a Roma, dove si sarebbe dovuto recare oggi 16 giugno per un incontro con i vertici del gruppo Enel presso la sede della società. Fico aveva annunciato la cosa venerdì, avvertendo di avere diverse ragioni per rimandare la visita, senza però specificare quali. In ogni caso, il Premier ha detto ai media nel corso di una conferenza stampa che sarà sua cura informare i media prima della partenza riguardo alla posizione con la quale il suo governo andrà a negoziare a Roma.

Da tempo Robert Fico sostiene la necessità per lo Stato slovacco di riprendere il controllo del maggior produttore di energia elettrica del Paese. L’attuale quota del 34% rimasta in mano statale dopo la privatizzazione fatta dal governo Dzurinda nel 2006 non permette, a suo dire, di poter avere voce in capitolo nella gestione della società. Il suo governo ha dunque intenzione di aumentare tale quota in Slovenske Elektrarne, acquisendo una parte delle azioni di Enel per arrivare al 51%. Il socio di maggioranza ha annunciato già un anno fa di voler mettere sul mercato la sua quota del 66%, in quanto la Slovacchia non è più strategica – e sufficientemente remunerativa – dopo il calo dei prezzi energetici visto negli ultimi anni. In un faccia a faccia tra Fico e l’amministratore delegato Enel Francesco Starace, avvenuto a Bratislava a fine aprile, si era stabilito che si sarebbe discusso della questione a Roma in giugno. Si è anche stabilito che Enel – sebbene a denti stretti – prosegua l’operazione di raddoppio della centrale nucleare di Mochovce, il che significa che la vendita a nuovi investitori della sua quota dovrà aspettare.  La priorità di Mochovce nell’azione del governo è stata confermata anche dal nuovo Ministro dell’Economia Vazil Hudak nomninato oggi.

Il 9 maggio scorso Enel ha ricevuto le offerte vincolanti del consorzio ungaro-slovacco MWM-Slovnaft, del gruppo ceco EPH Holding, già socio dello Stato nella società del gas SPP, e della finlandese Fortran. Nei giorni scorsi si è saputo che anche i cinesi di CNNC, grande agglomerato statale della Repubblica popolare Cinese, hanno interesse alla quota Enel, e si attende, anche se fuori tempo, una loro offerta.

(La Redazione)

Foto EU Council CC-BY-NC-ND

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google