Immigrazione, Gentiloni: i paesi del no sono poco lungimiranti

immigr_(unhcr CC-BY-NC)

ROMA\ aise\ – “Tutta questa resistenza al Piano Immigrazione della Commissione europea mi sembra poco lungimirante”. A parlare è il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Paolo Gentiloni, che ha concesso una intervista ad Alberto Simoni de La Stampa. Gentiloni, si legge nell’articolo pubblicato ieri dal quotidiano di Torino, “è sempre stato prudente, evitando trionfalismi anche quando, a metà maggio, l’Italia avrebbe potuto rivendicare come un successo l’aver trasformato il dossier immigrazione in qualcosa di europeo e condiviso. I numeri in fondo, 24 mila “ricollocamenti” in Europa in due anni a fronte di 57 mila ingressi in Italia nel solo 2015, invitano al realismo: non sarà certo il piano della Commissione a risolvere come con un colpo di “bacchetta magica” ogni guaio. Ma, avverte Gentiloni, “un rinvio sarebbe soprattutto un segnale di impotenza dell’Unione Europea””.

Leggi tutta l’intervista.

Foto UNHCR CC-BY-NC

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.