Primo caso sospetto di MERS in Slovacchia: è un sudcoreano che si trovava a Zilina per lavoro

mers_(Scinceside@wikicommons)

Un sudcoreano 38enne è stato prelevato sabato dai sanitari in un hotel di Zilina, nel nord-ovest della Slovacchia, e portato in una struttura specializzata all’Ospedale universitario di Bratislava perché sospettato essere affetto da MERS, la Sindrome respiratoria mediorientale da coronavirus che in queste settimane affligge la Corea del Sud. L’uomo, che mostra i sintomi della malattia, è stato accompagnato dai sanitari con tutte le precauzioni del caso. Era alloggiato in un albergo di Zilina, nella cui area sono presenti diverse aziende sudcoreane legate alla produzione automobilistica dello stabilimento Kia, ed era arrivato da Seul pochi giorni prima. L’hotel è stato prontamente chiuso dalle autorità, e il personale e gli ospiti sono ora in isolamento.

I campioni di sangue del paziente, che sono stati inviati a laboratori di Praga, non avrebbero però confermato l’infezione. Come ha detto il portavoce del Ministero della Salute slovacco, nessuno dei campioni prelevati è risultato positivo. In particolare, tre campioni sono negativi, e uno ha dato un risultato vicino al limite, ma non positivo. I sanitari hanno prelevato altri campioni da esaminare per approfondire l’esame. Nel frattempo l’Autorità di sanità pubblica (UVZ) slovacca, insieme alla polizia, stanno cercando le persone che potrebbero essere entrate in contatto con il paziente e circoscrivere una potenziale epidemia.

La sindrome, diagnosticata per la prima volta in Arabia Saudita nel 2012, e in seguito in altri paesi del Medio Oriente, si è diffusa ultimamente in maniera epidemica in Sud Corea, dove dal 20 maggio di quest’anno ha ucciso 16 persone su 150 casi riconosciuti fino al 15 giugno 2015 (vedi), mentre alcune migliaia (3.800 fino ad oggi) sono state messe in quarantena dalle autorità. Chiuse inoltre più di 2mila scuole, incluse venti università, per evitare la ulteriore diffusione del morbo.

Il virus, che si esplica inizialmente con sintomi comuni all’influenza (febbre, brividi, tosse), ha un periodo di incubazione di circa 12 giorni, e si manifesta poi con insufficienza respiratoria e renale, e polmonite. Non è dissimile dal virus della SARS ma avrebbe una maggiore mortalità, attorno al 30% (mentre per la SARS è del 10%). La trasmissione della malattia avviene attraverso l’aria e lo stretto contatto con chi è infettato.

(Red)

Foto Scinceside @wiki

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google