RS – Rassegna stampa di lunedì 15 giugno 2015

Prime pagine di oggi, lunedì 15 giugno 2015

rassegna rsrs

La rassegna stampa dei quotidiani di oggi, 15 giugno 2015: le prime pagine raccontano le due grandi notizie del giorno, cioè la questione migranti con le tensioni al confine Italia-Francia e i ballottaggi 2015, con la nuova flessione del Partito Democratico.

La Repubblica
titola: “Pd, nuova frenata. Perduta Venezia. Renzi: una sconfitta”. Il retroscena: “Berlusconi esulta, ‘cambia il vento’ “. Taglio centrale per il piano del governo sui migranti: “Accordi separati con Parigi, Londra e Berlino”.

Il Corriere della Sera dedica il taglio alto all’immigrazione con il Piano B: “Così manderemo i migranti nell’Ue”, e l’editoriale di Panebianco, “La politica che manca all’Europa”. Taglio centrale per le elezioni, con “Il Pd perde anche Venezia; i democratici sconfitti ad Arezzo e Matera, vincono a Mantova e Lecco”.

La Stampa apre con: “Migranti, scontro con Parigi; Si lavora a un piano rimpatri”. In taglio centrale la situazione in Georgia, con foto: “Tbilisi invasa dal fango e dalle belve”. Taglio destro sui ballottaggi: “Sconfitto Casson, dopo 22 anni il Pd perde Venezia”.

Il Secolo XIX: “La Francia respinge l’Italia; Ventimiglia nel caos, il piano di Renzi: rimpatri veloci e più posti nel Cie”. Il Messaggero: “Profughi, contromossa italiana”.

Giornali locali di Puglia e Veneto danno grande spazio ai ballottaggi. La Gazzetta del Mezzogiorno apre con “I ribaltoni di Matera e Trani”. Il Gazzettino: “Brugnaro sindaco, il Pd perde Venezia; Clamorosa rimonta dell’imprenditore”.

Il Tempo apre con “Ecco la contabilità segreta di Buzzi”, e sugli immigrati: “Anche loro non li vogliono”. Il Giornale illustra “le conseguenze dell’immigrazione”: “In Italia duemila spose bambine”. Sul Fatto Quotidiano del Lunedì il reportage sul tema immigrazione: “Siamo uomini e ci usate per fare soldi”.

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.