Aggressione al Made in Italy gastronomico. Giro d’affari da 4,3 miliardi di euro

legambiente_madeinitaly

Un’aggressione al Made in Italy gastronomico che nell’anno dell’Expo raggiunge numeri impressionanti. Sono state 7.985 le infrazioni penali accertate nelle varie filiere agroalimentari, oltre 21 reati al giorno, con 14.917 denunce penali e 126 arresti, per un giro d’affari che, tra sequestri e finanziamenti illeciti intercettati dalle forze dell’ordine ha superato i 4,3 miliardi. Un’esplosione vertiginosa del fatturato criminale in uno dei segmenti più importanti del Made in Italy, che supera di ben 8 volte la cifra dell’anno precedente.

Legambiente ha presentato oggi in anteprima i dati sulla filiera illegale agroalimentare del Rapporto Ecomafia 2015 che sarà presentato a Roma il prossimo 30 giugno. I numeri sono stati presentati a Expo nell’ambito di FestambientExpo, la manifestazione di Legambiente che si conclude domani 7 giugno a Cascina Triulza nel Padiglione della Società civile. Continua a leggere.

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.