Annullato il Gay Pride 2015 slovacco. Al suo posto una campagna informativa nazionale

gay pride

Le organizzazioni per i diritti umani degli omosessuali hanno deciso di sospendere l’edizione 2015 della marcia conosciuta come Duchovy Pride (Rainbow Pride), e di rimandarla all’anno prossimo. La ragione dietro a questa, sicuramente ponderata, decisione sono i veleni sparsi nella società slovacca e le polemiche suscitate dal referendum sulla famiglia (e sul matrimonio e le adozioni dei gay), che ha coinvolto per mesi i media e la gente comune quest’inverno. Una campagna definita ancora una volta inutile, non solo perché non ha raggiunto il quorum di votanti (che del resto era l’obiettivo principale delle organizzazioni gay) ma anche perché un eventuale “sì” non avrebbe cambiato le cose, già del resto normate per legge.

Invece della marcia LGBTI, che potrebbe essere intesa in questo contesto in un modo sbagliato, gli organizzatori hanno preferito concentrarsi diversi eventi e una campagna di informazione diffusa in tutto il Paese, nella quale far sentire le mille voci e storie delle persone gay e bisessuali, e anche dei loro genitori, figli, amici e colleghi.

(Red)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.