Cooperazione militare Slovacchia-Russia per aggiornare missili ed elicotteri

S-300_SAM_(Tourbillon@wikicommons)

La Slovacchia intende rinnovare il suo parco di armamenti ex sovietici, e il tema è stato trattato dal Premier Robert Fico nel corso di incontri avuti nella sua recente visita a Mosca questa settimana. Sia con il suo omologo, il Primo ministro Dmitry Medvedev, che con il capo della Duma di Stato Sergej Naryshkin, Fico ha annunciato l’interesse del suo Paese nel procedere alla modernizzazione dei sistemi missilistici di difesa aerea a lungo raggio S-300, e anche dei vecchi elicotteri militari Mi-17, per i quali si sarebbe vicini ad un accordo  tra Russia e Slovacchia.

Nonostante la Slovacchia sia membro Nato dal 2004, come tutti i paesi dell’area Est-Europea possiede ancora molte attrezzature militari acquisite ai tempi del Patto di Varsavia, prima della caduta del muro.

Poche settimane fa la Slovacchia ha acquistato un gruppo di nove elicotteri Usa modello Black Hawk per 261 milioni dollari, il primo dei quali sarà consegnato nel 2019 (battendo la concorrenza italiana della Agusta Westland), Cooperazione militare Slovacchia-Russia per attualizzare missili SAM ed elicotteri

 proprio per sostituire la sua flotta di Mi-17.

(Red)


Foto: un sistema di lancio S-300 (Tourbillon@wikicommons)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.