Ucraina, riprendono i combattimenti

ucraina_16042014_elaboraz-BS

Il fragile cessate-il-fuoco, siglato a seguito degli incontri di Minsk tenutisi il 13 febbraio scorso, sembra essere andato in pezzi. Scontri si sono registrati intorno alla città di Marinka, situata a 30 km da Donetsk, all’interno del territorio controllato dalle forze ucraine. Osservatori Osce segnalano l’ammassarsi di artiglieria e truppe intorno alla città che, nell’aprile 2014. era caduta in mano dei filorussi per poi essere riconquistata dalle forze ucraine regolari, in concerto con il Battaglione Azov, nell’agosto dello stesso anno.

I separatisti hanno dichiarato di avere reagito a un lancio di bombe sulle loro posizioni effettuato dalle forze ucraine che avrebbe lasciato sul terreno sedici miliziani filorussi e cinque civili A Kiev, il presidente Poroshenko ha accusato i separatisti di avere violato la tregua e ha segnalato la presenza di novemila separatisti alle porte della città. Ha inoltre dichiarato che cinque soldati ucraini sono già morti negli scontri. Come sempre, le due parti si accusano a vicenda di quanto accaduto. Leggi tutto su EastJournal.net.


Immagine illustrativa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.