Vahostav: confermato ok del giudice, lo Stato pagherà i creditori entro l’anno

autostrada in costruzione

Lo Stato dovrebbe acquistare i creditori non garantiti verso la società di costruzioni Vahostav-SK entro la fine dell’anno, attraverso una operazione della Banca Slovacca di Garanzia e Sviluppo (SZRB), un istituto pubblico sotto il controllo del governo. Lo ha annunciato oggi il Ministero delle Finanze, precisando che l’acquisizione di quanto reclamato dai piccoli creditori sarà fatta a metà del valore, utilizzando i fondi provenienti dalla tassa speciale sulle banche come da un emendamento di legge approvato recentemente dal Parlamento.

La notizia arriva mentre si è saputo che il tribunale distrettuale di Bratislava ha approvato il piano di ristrutturazione del gruppo edile che prevede la cancellazione dell’80% circa dei suoi debiti. Un piano secondo il quale ai piccoli creditori non garantiti Vahostav pagherà il 18,75% di quanto dovuto, pari a 19,620 milioni di euro. Il piano prevedeva per questa categoria di creditori una percentuale del 15%, che è stata integrata con altri fondi concessi dalle banche che sono invece creditori privilegiati e garantiti. L’azienda dovrà pagare complessivamente 43,9 milioni di euro, inclusi i crediti privilegiati, nel giro di cinque anni dal primo bilancio in attivo.

Con l’intervento del governo, Vahostav avrà presumibilmente pagato entro cinque anni il 50% delle domande di rimborso, mentre l’altro 50% sarà concesso ai creditori in forma di azioni.

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google