RS – Rassegna stampa di mercoledì 27 maggio 2015

Prime pagine di oggi, mercoledì 27 maggio 2015

rassegna rsrs

La lunga attesa della “lista degli impresentabili” è la notizia delle ultime ore che ha dato letteralmente una spallata agli ultimi giri di valzer di campagna elettorale, a pochissimi giorni dal voto.

Il quotidiano torinese LaStampa, anche oggi in layout verticale come il concorrente laRepubblica, titola proprio sul rischio caos elezioni: “Cassazione e antimafia, Regionali a rischio caos”. Tra l’imminente decisione attesa dalla Cassazione sulla legge Severino, che potrebbe aumentare i margini, o chiuderli definitivamente, per il candidato PD in Campania Enzo De Luca, e l’attesa della “lista degli impresentabili” per venerdì, la campagna elettorale si è infiammata improvvisamente. A centropagina il quotidiano del Lingotto propone un’intervista all’ex commissario per la spending review Carlo Cottarelli, il quale dice la sua sul lavoro (sembra inutile?) da egli svolto sui conti pubblici. Ampio risalto anche alla questione matrimoni gay, con l’Irlanda apripista mondiale di liberalismo.

Il concorrente laRepubblica apre con un titolone dedicato alla lista degli impresentabili, ampliandone la portata a 17 nomi: “I 17 impresentabili di Puglia e Campania. Scontro sui nomi”. In materia di matrimonio omosessuale il quotidiano più stampato d’Italia propone in prima pagina un richiamo ad un’intervista, interna, al cardinale Angelo Bagnasco e, sempre di taglio alto, lancia gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda Uber: “”E’ concorrenza sleale” Il giudice ferma i tassisti fai da te”.

Il Corriere della Sera titola, a centropagina, sul possibile caos elezioni in Campania: “Il giudice riapre il caso De Luca” è il titolone del Corsera, che preferisce puntare l’attenzione sul candidato democratico in Campania e meno, per ora, sulla lista degli impresentabili. La prima pagina del quotidiano milanese di via solferino però si caratterizza per due notizie: in taglio alto, a fare da cappello, l’ultimo rapporto Bankitalia: “La Banca d’Italia vede l’inizio della ripresa ‘Ma bisogna proseguire con le riforme'”, mentre a centropagina, di spalla, si lancia un articolo d’inchiesta firmato da Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo sulla causa Longarini: “Quel costruttore che pretende dallo Stato quasi due miliardi”.

Restando nelle redazioni milanesi, il quotidiano Il Giornale titola senza mezzi termini sulle elezioni: “Voto inquinato” e parla di “giallo” per questa lista degli impresentabili, la cui presentazione è slittata a venerdì, spiegando che la sua divulgazione è stata fermata “da una manina”. Renato Farina, ex agente del Sismi ed ex giornalista con lo pseudinomi Dreyfus, firma oggi un articolo in prima pagina sulle unioni civili in Italia, dal taglio molto liberale. A centropagina il quotidiano “di famiglia” propone una lettura dell’ampio intervento di Silvio Berlusconi a Porta a Porta. Libero invece apre, restando su un tema molto caro alla redazione, sulle pensioni: “Ecco chi incassa la pensione a spese dei pensionati veri”, una vasta inchiesta sulle pensioni percepite da alcuni esponenti ed ex-politici italiani come Amato, Visco e Rodotà. Franco Bechis, nel suo articolo, descrive nel titolo la lista degli impresentabili pronta per venerdì come una “bomba illegale della Bindi”.

Il quotidiano comunista ilmanifesto titola sui documenti pubblicati da WikiLeaks, che dimostrerebbero i piani di guerra europei sulla Libia, utilizzando come pretesto l’emergenza immigrazione: “Strategia della finzione” è il geniale titolo del quotidiano comunista, che snocciola alcune rivelazioni scottanti del sito Wikileaks. A centropagina il giornale riporta anche lui il caos elezioni e, a fondopagina, riporta alto il livello di attenzione sulle vicende economiche greche: “Con l’accordo pronti a pagare” titola nell’articolo parafrasando il ministro delle finanze greco Varoufakis. Il Fatto Quotidiano appone un’inchiesta a far da cappello alla prima pagina: Poste, ecco la Spectre. Ora indaga l’AgCom”, un lavoro molto ampio che rivela come alcuni controllori di Poste Italiane siano stati spiati per anni grazie ad un vero “sistema” di spionaggio dei dipendenti. Il titolone del quotidiano romano diretto e fondato da Marco Travaglio è, immancabilmente, sulle elezioni e sul caos che si profila verso il voto: “De Luca silurato in Cassazione, impresentabili farsa antimafia”.

Il Sole 24 Ore invece apre proponendo ai propri lettori un’ampia intervista al governatore di Bankitalia Visco, che snocciola la sua ricetta per il consolidamento della ripresa economica (che ottimisticamente è già realtà). A fondopagina un tema poco eviscerato dai giornali ma di certo interesse per chiunque abbia un mutuo casa sulle spalle: “Scandalo Libor, il conto dell’avidità”.

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google