Lamborghini: trovata la quadra con il governo. Il nuovo Suv nascerà in Italia

lambo_urus_(Otis Blank NC-SA)

È stato trovato l’accordo tra Volkswagen, proprietario di Lamborghini attraverso il marchio Audi, e il governo italiano per la produzione del nuovo Suv Urus della casa del Toro nello stabilimento di Sant’Agata Bolognese, vincendo così la forte concorrenza della fabbrica di Bratislava, controllata dallo stesso gruppo e dove sono assemblati anche altri grandi Suv tedeschi (Porsche e Audi, e prossimamente Bentley).

In gioco sono investimenti ed agevolazioni dello Stato italiano che valgono circa 100 milioni di euro, incluse facilitazioni con il credito di imposta e detassazione dei proventi derivanti da marchi e brevetti, in cambio dei quali la Lambo investirà in una nuova linea di montaggio per la piattaforma Suv, che dovrebbe offrire un lavoro a regime, si stima, a circa 500 persone sul territorio bolognese. Anche il sindacato ha fatto la sua parte nell’accordo, concedendo un aumento di produttività e flessibilità, come chiesto dall’azienda, e un taglio ai costi per rendere il sito bolognese concorrenziale con la Slovacchia.

La firma dell’intesa è prevista per domani, e sarà presentata direttamente dal Premier Matteo Renzi.

Urus è previsto arrivare in commercio tra il 2018 e il 2019.

(La Redazione)

Foto (part) Otis Blank CC-BY-NC-SA

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.