Povertà: le regioni con la popolazione più a rischio Banska Bystrica e Presov

disocc-pover-gent_(kojotisko CC-BY-NC-ND)

La regione di Presov è stata soppiantata in Slovacchia come regione più povera da Banska Bystrica. Il 17,1% degli abitanti della regione più centrale della Slovacchia sono risultati a rischio di povertà nel 2014, un dato in aumento dell’1,5% rispetto a un anno prima. Lo ha annunciato l’Ufficio Statistico della Repubblica Slovacca in seguito ai risultati dell’indagine EU-SILC 2014. Nel frattempo, il rischio povertà nel 2014 è sceso nella regione di Presov di oltre tre punti, dal 19,2 al 16%

Sono pià a rischio le regioni di Trencin, Zilina e Banska Bystrica, tutte con segni di peggioramento, mentre segni positivi si sono visti nelle regioni di Nitra e Presov. Quella di Bratislava è sempre la regione meno povera nel Paese, con un tasso di rischio povertà pari al 7,8% nel 2014, seguita da Trnava (8,5%) e Trencin (8,9%).

Nel 2014 il 12,6% della popolazione in Slovacchia era a rischio di povertà, un valore in miglioramento di 0,2 punti percentuali rispetto all’anno prima. Si tratta di 660.000 persone, in gran parte famiglie con disoccupati. Ma il rischio povertà tocca anche le famiglie con persone occupate, un fenomeno che in Slovacchia riguarda il 5,7% della popolazione.

Il livello di povertà in Slovacchia è stato calcolato pari a un reddito di 340 euro al mese nel 2014 per una famiglia di una sola persona.

(Red)

Foto Jaroslav A. Polák CC

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.