Lavoro, un miliardo in più per Occupazione Giovani

garanziagiovani-youthguarantee_(LabourYouth-8514647265-CC)

Ci sono 95 milioni di giovani tra i 15 e i 29 anni in Europa”. Così si apre la pagina del sito internet dedicato allo “Youth Employment Initiative”, uno dei programmi della Commissione Europea  per i giovani e l’impiego. L’Unione Europea si è attivata nell’ultimo periodo in più di una direzione per affrontare i problemi dei giovani nell’ambito dell’educazione e dell’occupazione.

Piano di sensibilizzazione

Lo scorso 19 maggio, il Consiglio dell’UE si è nuovamente espresso in merito ai suoi programmi per implementarli ulteriormente, nell’ottica del Joint Report di “metà percorso” per il periodo d’azione 2015-2020. Innanzitutto si è posto l’accento sulla necessità di ottimizzare l’operatività dei programmi, focalizzando le attività in base a priorità e valori tipicamente europei e aumentando la lunghezza del ciclo di lavoro da 3 a 5 anni, per garantire continuità e respiro ai progetti.

La sensibilizzazione rimane il cuore del programma per i giovani in Europa, sotto forma di informazione, comunicazione ed educazione anche indiretta, non solo indirizzata all’occupazione, ma soprattutto nell’ottica di una crescita completa e consapevole dell’individuo. In quest’ambito riveste un rilievo particolare la Dichiarazione di Parigi del 17 marzo scorso, che pone come obiettivo, attraverso l’educazione, la promozione della consapevolezza europea e dei valori di libertà, tolleranza e non-discriminazione.

Iniziativa giovani: 1 miliardo di finanziamenti anticipati

Il punto più rilevante dal punto di vista operativo risulta però la deliberazione del Consiglio per implementare il programma per l’occupazione giovanile, la Youth Employment Initiative, che si concentra sullo sviluppo di iniziative per i cosiddetti NEET (giovani non più studenti, ma che non riescono a inserirsi nel mondo del lavoro) e le regioni con una disoccupazione giovanile superiore al 25%. Nell’ottica di rendere più accessibile ed elastica questa azione europea è stato infatti previsto un finanziamento anticipato di 1 miliardo di euro per tutti i progetti che rientrano nel programma YEI. Questa scelta non solo permette ai partecipanti di avere accesso a più di 6 miliardi di euro, ma soprattutto elimina le naturali barriere all’entrata che forzatamente colpivano i Paesi più in difficoltà.

In precedenza, i programmi venivano attivati con un contributo minimo da parte del programma e del Fondo Europeo, che provvedeva poi ad un rimborso delle spese effettivamente sostenute. Questa scelta, tuttavia, poneva un freno alla partecipazione di quelle organizzazioni pubbliche e private che non possedevano la liquidità per imbarcarsi in un progetto consistente, ed escludeva automaticamente proprio le realtà più deboli e in difficoltà.

giovani-lavoro_(ftmeade CC-BY)

I 7 milioni a rischio

L’obiettivo, ancora una volta, si pone in continuità con le recenti manovre della Commissione, che nel piano d’azione Horizon 2020 si impegna con particolare attenzione proprio nell’ambito dei giovani, dell’occupazione e della cooperazione tra Paesi europei. A fianco degli studenti e dei giovani professionisti in giro per l’Unione, l’obiettivo più sensibile ed importante di tutti questi programmi era già stato individuato proprio in quei 7 milioni di giovani europei che sono attualmente senza lavoro e fuori da un qualunque tipo di educazione scolastica o formazione professionale. Le dichiarazioni e le deliberazioni dell’ultimo Consiglio prospettano una nuova attenzione e una rinnovata energia nei progetti per i giovani dell’Unione Europea.

(Antonio Scarazzini, via Rivistaeuropae.eu)


Foto Labour Youth CC-BY, ftmeade CC-BY

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

novembre: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google