EKOTOPFILM 2015, serata di film italiani lunedì 25 maggio

EKOTOPFILM 2015, il festival internazionale del cinema ambientalista (o meglio: per uno sviluppo sostenibile, come dice il sottotitolo) organizza per questa edizione in collaborazione con l‘Istituto Italiano di Cultura di Bratislava una serata dedicata al cinema italiano. Nell’ambito della serata verrà proiettato il film “Compostaggio: una realtà possibile“, alla cui proiezione saranno presenti i registi Andrea Valentino e Rosario D’Angelo, e altri tre mediometraggi. Mentre una quarta pellicola italiana sarà proiettata mercoledì 27. Il festival si terrà da lunedì 25 a venerdì 29 maggio in contemporanea a Bratislava e a Banska Bystrica.

Qui di seguito i titoli italiani.

“Compostaggio: una realtà possibile”, di Andrea Valentino & Rosario D’Angelo – IT, 35’, 2014

Il compostaggio è una delle pratiche fondamentali per completare il ciclo virtuoso del trattamento dei rifiuti. La lavorazione industriale della frazione organica dei rifiuti come tassello fondamentale per una raccolta differenziata di qualità. Una delle realtà nazionali più importanti è rappresentata dal centro di compostaggio del Comune di Salerno. Il film, attraverso un linguaggio semplice ed avvolgente, spiega con cura le fasi fondamentali della lavorazione. Un’animazione pensata per i bambini aiuterà gli spettatori a comprendere il processo di compostaggio. All’interno del documentario, il prof. Massimo Fagnano, docente all’Università Federico II della Facoltà di Agraria, mostra, con la stessa facilità di linguaggio, come e quando è possibile fare compostaggio domestico e nei piccoli giardini o parchi.

Quando: Bratislava 25/5/15 ore 18:00, Hotel Tatra, Sala energoland
Quando: Banská Bystrica 28/5/15 ore 16:45, Cinemax, Sala Natur-pack

“In viaggio con Cecilia”, di Cecilia Mangini e Mariangela Barbanente – IT, 74’, 2013

Estate 2012. Le due registe, attraverso un film on the road, ci raccontano com’è cambiata la loro terra d’origine che rappresenta un tema centrale dei documentari realizzati da Cecilia Mangini negli anni ’60. La stessa estate un giudice ammette che Taranto è una città in ostaggio dell’inquinamento prodotto dall’acciaieria ILVA e ordina l’arresto del proprietario, Emilio Riva. Come guardare all’industria che riscatta una terra, che la traina fuori dalla sua dimensione arcaica, ma ponendola in un presente crudele e contraddittorio?

Quando: Bratislava 25/5/15 ore 21:05, Hotel Tatra, Sala energoland
Quando: Banská Bystrica 28/5/15 ore 21:10, Cinemax, Sala Natur-pack

“Living Toxic“, di Luca Trovellesi Cesana, IT, 52’, 2014

Un viaggio alla scoperta delle realtà più infernali del pianeta, dove anche solo respirare può essere letale. “Living Toxic” è una serie di documentari che ci porta a visitare i luoghi più inquinati del mondo, dove radioattività, contaminazione da metalli pesanti, gas tossici e inquinamento chimico distruggono, giorno dopo giorno, la vita dell’ecosistema e di ogni essere vivente che vi abita. Un’investigazione “on the road” in cui il cameraman Alessandro Tesei, il fotografo Pierpaolo Mittica e l’antropologo Michele Marcolin sveleranno retroscena inediti di alcuni dei più gravi disastri ambientali accaduti nel mondo più o meno recentemente, dall’incidente nucleare di Fukushima a quello del petrolio ad Alberta, passando per gli Urali fino al Perù e all’India. Alle immagini esclusive di zone inaccessibili si unirà la viva voce di testimoni e superstiti ai disastri, insieme a quella di scienziati e ricercatori che lanciano l’allarme e puntano i riflettori su situazioni di estremo degrado, troppo spesso dimenticate dai governi e ignorate dai media.

Quando: Bratislava 25/5/15 ore 20:00, Hotel Tatra, Sala energoland
Quando: Banská Bystrica 28/5/15 ore 20:55, Cinemax, Sala Hurican

“La terra sotto i piedi” di Matteo Bennati – IT, 55’, 2015

Stefano coltiva le terra da alcuni anni e si nutre solo di ciò che raccoglie. Lo fa con sentimenti romantici, con attenzioni eco sostenibili in conflitto con opinioni e tradizioni agricole che circondano la sua quotidianità. Il documentario racconta il senso dell’agricoltura biologica attraverso la storia contadina di Stefano, 40 anni, che con spirito romantico di difensore della natura coltiva ortaggi e alberi da frutto proteggendo i suoi raccolti con metodi naturali e non invasivi. Un racconto che si concentra su scelte tematiche e motivazioni personali che valorizzano la creazione di un ambiente biologico per ottenere prodotti non sempre belli ma sani. Di fronte al cimitero del paese, al confine tra il mantovano e il veneto, Stefano vive solo con i suoi cani, la vecchia cascina è un magazzino per i raccolti, pranza sotto i suoi alberi e dorme nel suo vecchio camper, parcheggiato da tempo sotto il fienile. Un eroe solitario, che vive sospeso nel suo micro cosmo in un tempo protetto tra il sogno di una luna crescente e un alba frizzante l’ostinata volontà di seguire la sua visione d’amore per la natura che lo gratifica appagandolo pienamente. La volontà di Stefano è di riuscire con il libero scambio e le offerte a vivere dei suoi prodotti per rivedere in una sorta di “povertà” goduta la sua decrescita felice, necessaria e salutare.

Quando: Bratislava 27/5/15 ore 16:00, Hotel Tatra, Sala energoland
Quando: Banská Bystrica 29/5/15 ore 21:05, Cinemax, Sala Natur-pack

Organizzato da: EKOTOPFILM
In collaborazione con: Istituto Italiano di Cultura di Bratislava
Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Maggiori informazioni su www.ekotopfilm.sk o sul sito dell’IIC Bratislava

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google