Migliaia di detenuti slovacchi andranno ai domiciliari grazie al tracciamento elettronico

cavigliera-elettr_(tjskl.org.cn)

Dopo l’approvazione di un emendamento apposito da parte del Parlamento, i condannati a pene detentive in Slovacchia avranno maggiori possibilità di essere rilasciati dal carcere per scontare il resto della pena agli arresti domiciliari. A loro favore non ci sarà infatti non solo l’istituto della libertà condizionale, oggi usata pochissimo, ma anche l’utilizzo di cavigliere elettroniche che daranno la possibilità alle autorità giudiziarie dall’inizio dell’anno prossimo di conoscere la posizione dei condannati in qualunque momento.

La proposta per l’utilizzo delle cavigliere dovrà essere iniziata dal capo della struttura detentiva dove i condannati stanno scontando la loro pena. Questo dovrebbe impedire l’accumularsi di migliaia di richieste senza i dovuti e fondati presupposti. Ai tribunali distrettuali toccherà dare conferma della pena alternativa.

Uno degli obiettivi principali dell’introduzione delle cavigliere è ridurre il numero dei detenuti nelle sovraffollate carceri slovacche, ma anche di ridurre i costi della carcerazione. Un detenuto costa 14 mila euro all’anno, munirlo di cavigliera potrebbe costare un terzo. Si stima che potranno essere 2000 i detenuti che beneficeranno di tale norma in una prima fase. Dal prossimo anno un finanziamento da fondi europei permetterà di portare il progetto alla piena funzionalità.

(La Redazione)

Foto tjskl.org.cn

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.