RS – Rassegna stampa di oggi, venerdì 15 maggio 2015

Prime pagine di oggi, venerdì 15 maggio 2015

rassegna rsrs

Sulle prime pagine dei quotidiani italiani a maggior diffusione in edicola questa mattina, venerdì 15 maggio 2015, si parla soprattutto della riforma della scuola, di pensioni e di immigrazione.

La Repubblica apre con le polemiche e le proteste che stanno accompagnato la riforma della scuola, tra scioperi e sit-in da una parte all’altra del Paese. Il titolo: “Scontro sulla scuola. Pronti a precettare i professori ribelli”.

Se ne parla anche su La Stampa con un titolo simile: “Scuola, il garante ai professori. Scrutini o sarete precettati”. Spazio anche all’attentato al residence di Kabul e agli ultimi sviluppi del caso di Elena Ceste, col marito rinviato a giudizio per il suo omicidio.

Scuola anche in apertura de Il Manifesto, che punta come al solito su un titolo secco e di effetto: “Ti precetto il Prof”, e de Il Mattino, che si concentra anche sui risultati calcistici del Napoli. Il Messaggero affianca le due notizie – il monito del Garante ai professori e l’attentato di Kabul – mentre il Corriere della Sera ignora completamente la questione scuola e si concentra sulla strage in Afghanistan rivendicata dai talebani: “Kabul, attacco agli stranieri”.

Il Tempo prosegue nella sua crociata contro l’immigrazione e stavolta titola: “Chiedono asilo e okkupano i palazzi”, spiegando che negli ultimi 4 mesi ci sono state 23 mila richieste di rifugiati nella Capitale.

Il Gazzettino apre con la notizia di cronaca nera che sta catalizzando l’attenzione dell’opinione pubblica in questi giorni, la morte del giovane Domenico Maurantonio deceduto durante una gita scolastica a Milano: “Ragazzo morto, scoperto l’autore del tragico scherzo”.

 

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.