Ritardi nei pagamenti, un trend in crescita in Europa Orientale

imprese

Nell’edizione di maggio 2015 del Barometro Atradius sui comportamenti di pagamento – Risultati per l’Est Europa si conferma un trend in atto di dilazioni di pagamento tra imprese. Oltre il 60% degli intervistati di oltre 1.000 aziende che vendono a credito sul mercato domestico ed all’estero operanti in Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Slovacchia e Turchia lamenta ritardi di pagamento delle fatture commerciali. Causa principale addotta dai clienti sono problemi di liquidità. In Europa occidentale tale fattore è citato da una percentuale minore d’intervistati, il 51,4%. Mentre in Ungheria sono ben il 78,6% delle imprese intervistate a lamentare più frequentemente ritardi di pagamento nei rapporti commerciali.

Secondo l’indagine Atradius, in media, in Est Europa il 41,2% del valore totale delle fatture commerciali emesse verso clienti nazionali non viene pagato alla scadenza. Il dato si colloca lievemente al di sopra del media del 40,2% per l’Europa occidentale. Il 7,2% di tale valore risulta ancora inevaso ad oltre 90 giorni dalla scadenza, con il rischi elevato di trasformarsi in mancato incasso, mentre l’1,2% viene stornato dopo aver esperito svariati tentativi di recupero. Tutte queste percentuali risultano al massimo in Turchia rispettivamente al 55,2%, 13,4% e 2,0%. C’è da notare che una percentuale più elevata di intervistati in Est Europa  (24,2%) che in Europa Occidentale (18,5%) ha riferito che i ritardi di pagamento della fattura delle fatture sul mercato interno sono più spesso imputabili allo stato d’insolvenza del cliente (per fallimento). Ciò evidenzia il difficile clima economico in molti Paesi della regione.

Nonostante le notevoli differenze nelle condizioni economiche tra i Paesi oggetto del sondaggio, il timore principale degli intervistati in Est Europa (22%) è quello di perdere quote di mercato, e ciò e visto come la più grande sfida alla redditività aziendale per quest’anno. Ciò vale in particolare per gli intervistati nella Repubblica Ceca (36%) e Polonia (25%). Al contrario, la maggior parte delle imprese intervistate in Europa Occidentale (24,1%) ritiene che sia il contenimento dei costi, anche in relazione ai ritardi di pagamento, la sfida maggiore alla redditività d’impresa per il 2015.

Leggi qui il comunicato stampa, o vedi il report completo a questa pagina (in inglese).

(Red)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google