Simon: Ministero Economia è responsabile per l’oleodotto

La responsabilità di una decisione sull’oleodotto Bratislava-Schwechat, che in origine doveva collegare la Slovacchia e l’Austria attraverso l’area naturale di Zitny Ostrov, che contiene le più grandi riserve di acqua potabile in Slovacchia, ha detto Venerdì il Ministro dell’Agricoltura, Ambiente e Sviluppo Regionale Zsolt Simon (Most-Hid), è del Ministro dell’Economia Juraj Miskov (Libertà e Solidarietà / SaS).

Simon, che ha incontrato i rappresentanti dell’Associazione civica ‘No all’oleodotto attraverso Zitny Ostrov’, ha osservato che il predecessore di Miskov, Lubomir Jahnatek (Smer-SD), ha sottoscritto un memorandum con l’Austria che obbliga la Slovacchia a partecipare al progetto. Ora lui dovrà decidere se e come andare avanti nel progetto, ha detto Simon, che nell’incontro ha ricevuto una petizione di 50.000 firme contro l’oleodotto. L’Associazione ha anche chiesto il licenziamento della dirigenza della Transpetrol, accusandola di essere dietro i lavori di costruzione dell’oleodotto sul versante austriaco attraverso una società chiamata ‘Bratislava Schwechat Pipeline’ (BSP), e per questo di aver mentito al pubblico – insieme all’ex Ministro Jahnatek – quando affermarono di non poter influenzare il tracciato austriaco.

Il Ministro Simon ha affermato che passerà la richiesta al suo collega dell’Economia, sottolineando che la faccenda dimostra che il Governo precedente mostrava due facce diverse – una in Slovacchia e una in Austria – e agiva in contrasto con gli interessi dei cittadini slovacchi.

(Fonte TASR)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.