Trasporto ferroviario. La compagnia statale accusa RegioJet di politica del sottocosto

treno (foto_stock-xchng) ferrovie

La compagnia ferroviaria di Stato ZSSK ridurrà il numero dei treni sulla rotta Bratislava-Žilina-Košice. Dagli attuali 41 si passerà a 25 in seguito alla guerra dei prezzi lanciata dal vettore privato RegioJet, ha annunciato in una conferenza stampa il direttore della società pubblica Pavol Gabor. Non è possibile competere con una società «che offre viaggi a metà dei costi reali», ha detto Gabor, che ha accusato RegioJet di una politica aggressiva di dumping per prendersi il mercato e poi fare i prezzi che vuole. I biglietti della compagnia ceca avrebbero infatti un costo più conveniente, per ogni cento chilometri, di un terzo o anche della metà rispetto ai prezzi praticati dalla stessa società sulla sua rotta Bratislava-Komárno, dove i suoi treni non hanno alcuna concorrenza.

Le Ferrovie statali offrono da qualche tempo una serie di nuove opzioni come viaggi gratuiti per pensionati e studenti, ma stanno costantemente perdendo passeggeri. A gennaio 2015 l’operatore ha registrato un -28% di passeggeri sui collegamenti interurbani, seguito dal -25% a febbraio e da un -15% in marzo.

RegioJet dal canto suo respinge le accuse delle Ferrovie dello Stato, indicando che i treni interurbani statali operano in perdita da molto tempo, e i prezzi bassi servono a RegioJet semplicemente a tenere il passo con ZSSK.

(Fonte Tasr)

Foto stock-xchng Public domain

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.