Gasparovic commemora gli eventi cecoslovacchi dell’Agosto 1968

Bratislava, Agosto 1968 (fotografia Ladislav Bielik)

Il Presidente slovacco Ivan Gasparovic ha commemorato questa mattina il 42° anniversario dell’invasione della Cecoslovacchia da parte delle forze del Patto di Varsavia il 21 agosto 1968. Gasparovic ha deposto corone di fiori in Piazza SNP a Bratislava, sotto la lapide dedicata a Peter Legner e Danka Kosanova, che sono stati uccisi a Bratislava dalle truppe straniere durante l’invasione. Durante la cerimonia di commemorazione, che ha avuto un secondo momento in Piazza Safarik dove si staglia l’edificio della Facoltà di Legge dell’Università Comenius (altro punto caldo della protesta), Gasparovic ha precisato che questi eventi, e le persone che hanno pagato per essi con la loro vita, non possono mai essere dimenticati. Quindi «Sono venuto a rendere omaggio al luogo in cui queste persone, con tutti i mezzi possibili, hanno mostrato resistenza agli occupanti e hanno perso la vita», ha detto.

Il Presidente ha dichiarato che ha molti ricordi legati a quel giorno, soprattutto la sua immensa sorpresa quando ha capito cosa stava succedendo. «Nessuno credeva che tutto questo potesse davvero accadere», ha detto, aggiungendo che la rabbia dei cittadini cecoslovacchi non era diretta contro i soldati del Patto di Varsavia, ma contro coloro che li avevano inviati. «Quei soldati erano probabilmente infelici come lo eravamo noi», ha aggiunto.

(Fonte TASR)

Per chi volesse approfondire, qui un link utile.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.