Kiska cambia opinione sul Kosovo: ora sostiene la posizione del Premier Fico

kosovo_(flickr 2282939677)

Un anno fa, durante la sua campagna elettorale, il Presidente Andrej Kiska aveva espresso la convinzione che  la Slovacchia dovrebbe riconoscere l’indipendenza del Kosovo, una azione che, lui riteneva, avrebbe contribuito a stabilizzare la regione, scriveva venerdì il quotidiano Hospodarske Noviny. La Slovacchia è infatti uno dei cinque paesi d’Europa che non hanno riconosciuto la dichiarazione unilaterale di indipendenza del paese Balcanico insieme a Spagna, Grecia, Cipro e Romania.

Ma pochi giorni fa Kiska ha difeso la posizione del governo di Robert Fico, proprio nei giorni in cui l’Europarlamento ha invitato i cinque membri riottosi dell’UE a cambiare atteggiamento sulla questione.

Il portavoce del presidente ha chiarito la questione dicendo che prima di essere eletto Kiska aveva risposto alla domanda di un giornalista esprimendo la sua opinione personale, ma aveva sempre sostenuto di rispettare quella che è l’opinione ufficiale della Slovacchia. Lo stesso Ministero degli Esteri slovacco informa che, pur non riconoscendolo in via ufficiale, ha tuttavia diverse attività in cooperazione con le autorità del Kosovo. Sul no al riconoscimento si trovano compatti sia il partito di governo che quelli di opposizione.

(Fonte HNonline.sk)

Foto Foreign Office CC-BY-ND

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.