URSO: nessun aumento per il gas domestico. SPP: perderemo decine di milioni

Il direttore dell’Ufficio per il regolamento delle industrie di rete (URSO), Jozef Holjencik, ha detto ieri che non si aspetta nel 2010 cambiamenti dei prezzi nei settori del gas e dell’energia termica per uso domestico. «Il tasso di cambio euro-dollaro si è stabilizzato relativamente bene. Non ci aspettiamo modifiche (nelle spese per il gas) quest’anno», ha detto Holjencik, che ha ricordato comunque che il maggior player nel settore gas in Slovacchia, Slovensky plynárenský priemysel (SPP), aveva chiesto un aumento dei prezzi in media del 30% a fine Giugno, ma l’Assemblea generale di SPP (di cui lo Stato controlla il 51%) non ha aprovato la proposta. «L’Ufficio ha quindi respinto la proposte il 18 Agosto», ha detto Holjencik.

Nonostante SPP avrebbe lamentato di subire “enormi perdite” senza l’aumento delle tariffe, Holjencik è dell’opinione che SPP avrà invece soltanto minori profitti, ed ha criticato SPP per aver firmato un contratto più che ventennale con la russa Gazprom, per 1.000 miliardi di metri cubi di gas, a condizioni non convenienti. «Se SPP avesse acquistato ora il gas naturale sul mercato a pronti, il suo prezzo sarebbe stato inferiore del 50%», ha detto Holjencik, aggiungendo che SPP deve subire le conseguenze, di questo errore, e non le famiglie.

SPP ha replicato dicendo che l’azienda si è impegnata ad assicurare una fornitura continua di gas per uso domestico alla Slovacchia come priorità assoluta, e il contratto con Gazprom la garantisce. «Non possiamo correre il rischio dei mercati spot a breve termine, che in futuro potrebbe non avere una quantità sufficiente di gas, e noi non potremmo magari garantirne la consegna nei mesi invernali».

Il prezzo del gas domestico, ha detto SPP, deve essere modificato per riflettere il prezzo reale d’acquisto, e l’azienda è stata a lungo in perdita nel segmento domestico, che è l’unico da considerare, separatamente dagli altri segmenti. Ha inoltre dichiarato che il dollaro, la valuta utilizzata nel settore del gas, negli ultimi mesi si è stabilizzato nei confronti dell’euro più di quanto l’autorità di regolamentazione URSO aveva previsto, facendo lievitare nel 2010 i prezzi di acquisto del gas. «Se le condizioni rimangono invariate, dovremo affrontare una perdita di decine di milioni di euro alla fine del 2010», ha concluso SPP.

(Fonte TASR)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google