Gli storici di SAV: non facciamo di Biľak una leggenda

Vasil-Bilak-KSC

Diversi storici ed esperti di storia nazionale, in particolare facenti capo alla SAV, l’Accademia Slovacca delle Scienze, hanno firmato una dichiarazione comune di disapprovazione dell’iniziativa del villaggio di Krajna Bystra (regione di Prešov) di installare un monumento a Vasiľ Biľak, l’alto funzionario del regime comunista presunto autore della lettera che chiese l’intervento dell’Unione Sovietica nel 1968 per fermare la “controrivoluzione” della Primavera di Praga ad opera di Dubček. Biľak era incaricato delle questioni ideologiche nel Partito Comunista della Cecoslovacchia (KSČ) e mantenne la sua influenza nel partito fino alla caduta del regime nel 1989, ed è imputabile almeno in parte della persecuzione di migliaia di persone con le loro famiglie per la loro riottosità a sottomettersi al regime.

Il documento indica che “la storia non giudica protagonisti secondo le loro intenzioni, ma si riferisce al loro livello di responsabilità”, e nel caso in questione Biľak ha consapevolmente collaborato con una potenza occupante, favorendo la discriminazione e persecuzione “di migliaia di persone in nome di una falsa chimera ideologica”.

Biľak morì dodici mesi fa a 96 anni senza mai essere stato condannato nonostante un processo durato vent’anni. In febbraio gli è stato dedicato un memoriale nel suo villaggio natale di etnia rutena, nell’est della Slovacchia, che poche ore dopo l’inaugurazione è stato vandalizzato con vernice rossa, a ricordare simbolicamente il sangue innocente versato a causa sua.

(La Redazione, Fonte Tasr)

Nella foto: Vasil Bilak a un congresso del KCS negli anni ’60

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google