Disoccupazione al 12,39% in Slovacchia in gennaio

disoccupazione (foto_blulaces@flickr)

Pur con un lieve incremento su base mensile, di 0,1 punti percentuali, il tasso di senza lavoro in Slovacchia ha segnato in gennaio un valore del 12,39%, con una riduzione dell’1,2% rispetto al gennaio dell’anno precedente. Il dato è stato annunciato dal capo dell’Ufficio nazionale per il lavoro, gli affari sociali e la famiglia (UPSVaR) insieme al Ministro del Lavoro Jan Richter.

Richter ha ammesso che dicembre e gennaio si sono riconfermati come i mesi peggiori dell’anno in termini di occupazione. Ma gli sviluppi su base annua sono tuttavia molto favorevoli, con un tasso di disoccupazione che si è ridotto ai livelli dell’estate 2010, un ottimo auspicio per gli sviluppi attesi per quest’anno.

Nel gennaio 2015 erano 334.250 le persone in cerca di lavoro registrate presso i centri per l’impiego e immediatamente disponibili a iniziare a lavorare, un dato in aumento dello 0,76% rispetto al mese di dicembre. Mentre ci sono quasi 33mila persone disoccupate in meno rispetto al gennaio 2014, l’8,98%.

Il dato complessivo che include tutti coloro che cercano lavoro, anche quelli non immediatamente disponibili a un impiego, è stato in gennaio di 379.757 unità, pari al 14,08%, che fa registrare un decremento rispetto a un anno prima dello 0,82%.

Le regioni di Trencin e Banska Bystrica sono le uniche dove la disoccupazione è calata in gennaio. La Regione di Presov ha avuto il mese scorso il più alto tasso di disoccupazione nel paese, pari al 17,67%.

(Red)

Foto blulaces@flickr

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.