Ricerca spaziale: la Slovacchia firma una cooperazione con l’Agenzia spaziale europea

spazio-satell_(foto_esa.int)

Lunedì 16 febbraio è stato firmato un accordo di cooperazione tra il Ministero slovacco dell’Istruzione, Ricerca e Sport e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), memorandum che dovrebbe dare agli scienziati del paese e alle imprese innovative attive nel settore un migliore accesso a informazioni strategiche e know-how nel campo delle attività spaziali e dello sviluppo dei servizi satellitari.

In base all’accordo la Slovacchia è ufficialmente divenuta “partner cooperante” dell’ESA, un passo che è il culmine di un lungo processo durante il quale «abbiamo preso parte a progetti dell’agenzia spaziale solo come membro associato», ha detto il ministro Juraj Draxler firmando il documento che, ha sottolineato, ci darà nuove opportunità «per partecipare a interessanti ricerche scientifiche».

La Slovacchia è il nono paese a firmare con l’Agenzia questo tipo di accordo che darà dei risultati, secondo le aspettative, con il lancio di nuovi progetti già nel giro di un anno.

Per far parte di questo club esclusivo, la Slovacchia pagherà una quota di adesione di 1,4 milioni di euro all’anno, ma si stima che almeno l’85% di tale somma dovrebbe rientrare in circolo nell’economia slovacca tramite progetti realizzati da scienziati slovacchi. Dopo cinque anni da membro cooperante, la Slovacchia entrerà nell’ESA a pieno titolo.

(Red)

Foto esa.int

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.