Pohoda: è Björk la star del festival di quest’anno

pohoda-bjork

Gran colpo del Pohoda festival, il maggior appuntamento musicale estivo in Slovacchia e tra i più interessanti della regione centro-europea: alla kermesse che si terrà come sempre all’aeroporto di Trencin dal 9 all’11 luglio 2015 ci sarò anche Björk, la talentuosa islandese vera star della musica contemporanea. Nel suo cinquantesimo compleanno (è nata a Reykjavik nel 1965), l’eterna ragazza ha fatto della sua carriera un’opera d’arte, alternando alla musica (post-punk, rock alternativo, trip-hop, elettronica, alternative dance e chi più ne ha più ne metta) anche altre attività legate all’industria musicale e del cinema: cantante, compositrice, polistrumentista, produttrice discografica, attrice. In quest’ultima “attività” ha pure vinto a Cannes il premio per la migliore performance nel film Palma d’Oro 2001 “Dancer in the Dark” di Lars von Trier.

Human behaviour (1993)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Dopo un primo album registrato ad appena 11 anni, Björk divenne nota nel suo paese negli anni ’80 fino a che nella seconda metà della decade con il gruppo Sugarcubes assunse notorietà internazionale. Negli anni ’90 iniziò una carriera solista che la portò ad essere figura di assoluto rilievo sulla scena musicale alternativa in tutto il mondo, facendo grandi incassi e portando il genere a nuovi successi senza tempo. Da allora, ogni suo album, sempre diverso e sperimentale, è atteso da milioni di fans. La verve innovativa di Björk l’ha portata ad avere decine di collaborazioni con artisti di ogni genere musicale dando sempre nuove interpretazioni. Dotata di una voce fuori del comune (ha un’estensione da soprano ma usa la voce in modo del tutto non convenzionale) è divenuta una icona di più di una generazione grazie al suo camaleontismo e alla sua capacità di innovare, che non si è limitata alla musica, ma ha prodotto sempre anche dei video spettacolari tutt’ora molto godibili grazie alla chiamata accanto a sé dei migliori video maker e registi sulla piazza.

Ha vinto quattro BRIT Awards e quattro MTV Video Music Awards, con tredici nomination ai Grammy, una agli Academy Award (Oscar) per la migliore canzone e due nomination ai Golden Globe (di cui una come attrice).

Violently Happy (1993)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Possibly maybe (1995)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Army of me (1995)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Jóga (1997)

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

(P.S.)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.