Avviato il progetto della tangenziale a Bratislava

strade-traffico_(burgtender_4052169876@flickr)

Il governo slovacco ha approvato un progetto in PPP (partenariato pubblico-privato) per il bypass di collegamento tangenziale di Bratislava tra l’autostrada D4 e la superstrada R7. Il Ministero dei Trasporti lancerà nelle prossime settimane una gara d’appalto per la selezione del partner privato per la costruzione, la gestione, il finanziamento e la manutenzione dei 59 km di percorso previsti, per un valore stimato di 1 miliardo e 325 milioni di euro.

I lavori dovrebbero iniziare nel 2016 ed essere ultimati in quattro anni. La cosiddetta “tangenziale zero” è nello specifico una strada a grande scorrimento a 4 e 6 corsie, che dovrà incanalare il traffico che oggi attraverso il centro della città. Il costo totale per lo Stato, spalmato in un contratto di concessione di 30 anni, sarà di 4-4,5 miliardi di euro, al ritmo di 135-150 milioni all’anno.

La scelta del PPP, dice il ministero, è la più conveniente, e soprattutto la soluzione più veloce. Se si volessero utilizzare i fondi europei si dovrebbe rimandare l’inizio dei lavori come minimo al 2023. L’opposizione, pur essendo d’accordo sulla necessità della costruzione del bypass, critica la scelta del PPP come troppo costosa, e richiede l’utilizzo del cosiddetto fondo Juncker o lo Slovak Investment Holding, fondo innovativo creato dal governo slovacco allo scopo di sviluppare a lungo termine progetti PPP nelle infrastrutture. L’opposizione teme che il PPP permetta di avere mani troppo “libere” con conseguente rischio di lucrosissime frodi e ruberie.

(La Redazione, Fonte infoMercatiEsteri e varie)

Foto burgtender CC-BY-SA 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*