Nevicata record di fine gennaio: tre vittime, decine di feriti e danni ovunque in Slovacchia

neve-Bratislava-300115_(videoYoutube)

La nevicata intensa di venerdì 30 gennaio ha provocato in Slovacchia tre vittime e decine di feriti, oltre a danni ingenti. Le condizioni meteo proibitive hanno provocato un allarme di secondo livello (su tre complessivi) nella capitale come nei distretti della Slovacchia centrale di Žiar nad Hronom, Žarnovica e Banská Štiavnica. L’aeroporto internazionale di Bratislava è rimasto chiuso dal mattino fino alle 16:00 per la bufera, con i voli del mattino in arrivo da Londra e Milano dirottati verso altri aeroporti (Bro). Annullato invece il volo verso Londra.

Un bambino di 7 anni rimasto colpito a Bratislava dalla caduta di un albero nel giardini di una scuola nel quartiere di Karlova Ves, ricoverato in rianimazione dopo un intervento dei vigili del fuoco, è morto nel suo letto di ospedale il giorno dopo.

Bratislava

Banska Bystrica

http://youtu.be/B8ZySXr5zSw

Le condizioni dell’autostrada D1 vicino alla città di Trenčín e in altri distretti della regione hanno costretto il governatore Baska a chiedere l’intervento delle Forze Armate slovacche.

Il giorno dopo 31 gennaio, mentre la capitale è tornato il sereno, la tempesta di neve si è spostata verso l’est del paese. Nella regione Prešov un autobus ceco con 42 passeggeri si è schiantato sul casello autostradale della D1 vicino al villaggio di Janovce, nella Slovacchia orientale, durante la notte del 31 gennaio, uccidendo due donne di nazionalità ceca e ucraina, e causando una serie di gravi infortuni con 31 dei passeggeri trasportati agli ospedali locali. L’autista è il ferito più grave, messo in stato di coma farmacologico dopo una operazione. Ha fratture al bacino e agli arti inferiori con lacerazioni multiple..

Migliaia di famiglie sono rimaste senza energia elettrica il 31 gennaio nelle regioni più orientali. Secondo il distributore regionale VSD erano 18mila gli utenti di elettricità rimasti al buio dalle ore 14, in particolar modo nelle aree di Spišská Nová Ves, Stará Ľubovňa, Rožňava, Dobšiná e Lubeník, e parzialmente Krompachy e Poprad.

In totale, i vigili del fuoco sono stati chiamati per 480 interventi in tutte le regioni del paese.

Poprad

Poprad

A causare gli insolitamente grandi fiocchi di neve che cadevano a Bratislava venerdì è stata una particolarmente alta concentrazione di umidità nell’atmosfera, afferma l’Istituto Idrometeorologico Slovacco (SHMU), un fenomeno che se è comune in Giappone, con frequenti monsoni invernali, a Bratislava ha fatto segnare il record di neve caduta in 12 ore: ben 34 centimetri caduti nel quartiere di Bratislava-Koliba. Che ha portato anche a un secondo record: 36mm di precipitazioni nella stessa area tra le 7 e le 19 del 30 gennaio, livello mai visto prima.

(La Redazione, fonte Slovak Spectator)

Foto in alto: Bratislava, venerdì mattina 30/1/2015 (video Youtube)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

 SKG Auto & Tir Services s.r.o.

Vai al sito

gennaio: 2018
L M M G V S D
« Dic    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

ARCHIVIO

Dal diario di una piccola comunista

pubblicità google