RS – Mattarella, primo passo: “ricucire” | EU, Atene indocile ma resta nell’Euro | Scossa dell’Isis al Giappone

rassegna rsrs

Prime pagine di oggi, lunedì 2 febbraio 2015

Il primo giorno da Presidente della Repubblica di Sergio Mattarella (anche se giurerà solo domani) è la notizia principale che tiene banco sui quotidiani italiani a maggior diffusione in edicola questa mattina, lunedì 2 febbraio 2015, ma c’è anche spazio per gli Esteri e in particolare l’affronto dell’Isis al Giappone con l’uccisione di due ostaggi nipponici, e per lo sport, soprattutto per il calcio.

la Repubblica apre con una foto di Sergio Mattarella in visita da Giorgio Napolitano (immagine che si ritrova su molti altri quotidiani di oggi) e il titolo: “Mattarella: ‘Ricucitò gli strappi del Paese’. Dietrofront di Berlusconi, il Nazareno vive”. Poi di spalla “Ecco ‘le serate libertine’ che incastrano Strauss-Kahn”. In risalto anche “Euro, la Grecia resta, sì a piani per ripresa. Obama tassa i big sui profitti all’estero”.

Il Corriere della Sera titola “Riforme, la linea del Quirinale”, di spalla “Charlie Hebdo non va in edicola: lo choc globale è già finito?”. Nel taglio centrale “‘Sotto attacco e indifesi’. L’Isis scuote il Giappone”, ampio spazio al calcio con la foto di Mauro Icardi dell’Inter arrabbiato con i suoi stessi tifosi e i titoli “Icardi insulta i tifosi. La Juve non scappa: 0-0 a Udine” e “Inter, caduta senza fine. Il Milan batte il Parma”.

il Fatto Quotidiano del Lunedì apre con “Silviostaisereno, la Boschi: ‘Il 3% per tutti gli italiani'”, poi il reportage “Nonno Facebook” e nel taglio basso “Arrivo al Colle: una Panda grigia non fa primavera”, “Grande Guerra: nelle trincee tornano i soldati” e “Contro il muro con i colori della pace”.

Diamo un’occhiata ai giornali di area berlusconiana: il Giornale apre con “Mattarella, chi paga il conto?”, poi nel taglio centrale “I trucchi per diventare italiani” e l’unica foto della prima pagina è per il pentastellato Di Maio che, secondo il quotidiano milanese “predice la trasparenza ma dimentica la società di famiglia”. Libero invece apre con “Arriva la Lega delle Libertà” sul centrodestra da rifondare, poi una grande caricatura di Matteo Renzi ritratto come “il piccolo dittatore”.

A Roma Il Tempo apre con un’intervista esclusiva a Matteo Salvini, leader della Lega, e titola con le sue parole “Via i venduti, ecco la mia destra”, poi a centro pagina spazio al calcio “Lazio ko a Cesena. Champions lontana”. Sempre nella Capitale Il Messaggero titola “Riforme, la mossa di Mattarella” e nel taglio centrale “Jobs act, fisco, banche pacchetto del governo l’ingorgo di fine mese”.

A Genova Il Secolo XIX apre con “Caos a destra, cresce Salvini”, Il Gazzettino di Venezia ha la stessa foto de la Repubblica e titola “Le prime mosse di Mattarella. E la stessa immagine di Mattarella con Napolitano la troviamo in apertura de La Stampa di Torino, che come titolo principale però sceglie “La resa dei conti nel centrodestra”.
Il Mattino sceglie di aprire con il calcio “Gabbiadini show. Napoli spietato”, poi nel taglio centrale “Berlusconi invitato al Quirinale”. La Gazzetta del Mezzogiorno ha anch’essa la foto di Napolitano e Mattarella e il titolo è “Mattarella a piedi per Roma”.

Passiamo ai quotidiani sportivi: La Gazzetta dello Sport ha come titolo principale “Caos Inter”, nella parte alta della pagina invece troviamo “Milan, bastano Menez e i lampi di Cerci. Altro rinforzo: Paletta”. Tuttosport ovviamente si concentra sulle squadre di Torino: “Juve: è Matri” e “Toro ciclone!”, mentre il Corriere dello Sporttitola “Ultimi botti” con riferimento ovviamente al calciomercato che si chiude oggi, ma c’è spazio anche per la Formula 1 con il titolo “La Ferrari già brilla, la Mercedes è dietro”, e per il Tennis: “Djokovic in trionfo, l’Australia è sua”.

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.