RS – Quirinale, Mattarella sì no forse? | Renzi-FI, nuvole sul Nazareno | Roma, è fatta con Destro

rassegna rsrs

Prime pagine di oggi, venerdì 30 gennaio 2015

L’elezione del nuovo presidente della Repubblica si lascia alle spalle la prima votazione con un nulla di fatto e a tenere banco è la candidatura di Sergio Mattarella sostenuta dal Pd contro le intenzioni di Forza Italia. La querelle fra i due contraenti il Patto del Nazareno è accesa e occupa il taglio alto di quasi tutti i quotidiani nazionali: Il Pd unito su Mattarella al Quirinale. Berlusconi a Renzi: così rompi il patto (Repubblica), Mattarella va, il patto del Nazareno vacilla (Corriere della Sera), La mattarellata di Renzi in testa a B. (Il Fatto Quotidiano), Renzi ha tradito (Il Giornale),Alto Tradimento (Libero) e Mattarella più vicino al Quirinale (La Stampa) sono le aperture dei principali quotidiani. Il Manifesto ironizza mettendo Berlusconi a testa bassa sotto al titolo Stai sereno.

Per quanto riguarda il favorito alla presidenza è già iniziato il lavoro di delegittimazione dei giornali apertamente avversi al premier: Le ombre del “piccolo Scalfaro” sul Giornale, “Il fratello di Sergio in affari con Nicoletti ras della Magliana” su Il Fatto Quotidiano.

Pochissimo spazio per la cronaca con gli sviluppi del caso di Elena Ceste e la vicenda del bambino francese interrogato per apologia di terrorismo.

Poi c’è lo sport con il passaggio più rilevante del mercato di gennaio dalla Roma al Milan: Destro “Milan ci penso io” (Corriere dello Sport), Un Destro spaccamercato (La Gazzetta dello Sport), Destro ha detto sì “Milan risaliamo” Roma su Doumbia (Tuttosport). E naturalmente va in prima pagina la storica finale di Bolelli & Fognini ad un passo dalla storia agli Australian Open.

Rassegna quotidiana dai giornali italiani. Dai siti Blogo News e Giornali24.it.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetto" nel banner a fondo pagina"

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.