Acquisti da enti pubblici solo tramite sistema elettronico dal 1° febbraio

eks-merc-elettr_(minv.gov.sk)

A partire dall’1 febbraio sarà attivo in Slovacchia un Sistema nazionale di contrattazione elettronica (EKS) che dovrebbe aiutare a rendere il processo di appalti pubblici più efficienti. L’annuncio è stato fatto oggi dal Ministro degli Interni Robert Kalinak. EKS è nel pacchetto di misure governative contro la corruzione. Con la prima parte del progetto tutte le istituzioni statali e regionali hanno l’obbligo di acquistare beni comuni e servizi generalmente disponibili sul mercato, ma anche lavori edili entro un certo limite di spesa, esclusivamente attraverso il mercato elettronico. In questo modo, si pensa, si dovrebbero eliminare le possibilità di “aggiustare” i risultati delle gare di appalto pubblico.

Assieme alle amministrazioni dello Stato anche i comuni e le regioni e le organizzazioni ad essi sottoposti devono avvalersi del sistema quando il prezzo dei beni, servizi e lavori di costruzione sta nella scala tra 1.000 e 134.000 euro (per lo stato) o fino a 207.000 per le altre istituzioni. Per i lavori edili il limite è alzato a 5.186.000 euro.

(Fonte Tasr)

Articoli più letti

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.